V soboto četrta v Asiagu - Sabato la quarta ad Asiago

Po treh tekmah v hokejskem prvenstvu A1 lige so Poletovci brez točk zadnji na lestvici skupaj z ekipo Mammuth iz Rima. Pravi ŠD Battisti: " Vedeli smo,da bo nivo v prvi ligi zelo visok in, da bo prvenstvo zelo zahtevno ampak pričakoval sem si, da bi fantje igrali vsaj tako igro kot so jo v lanski sezoni. Tega letos ni niti proti ekipam kot je Molinese, ki nima posebnih hokejskih profesjonalcev v svojih vrstah in igra tako kot mi s svojimi domačimi igralci." Trener Rusanov pravi, da se fantje preveč podrejajo nasprotnikom in , da je problem samo psihološki. Potrebovali bi v kratkem zmago, ki bi dala ekipi optimizem za naslednje tekme. Kapetan Battisti je pa mnenja, da če tudi tri zapored izgubljene tekme imajo svojo težo ne sme biti obsojeno celotno prvenstvo, ki je še zelo dolgo in kot smo pred začetkom povedali, je naš cilj obstanek. V soboto bo igrala ekipa v Asiagu kjer pozna teren in tudi nasprotnika, tako da štartati mora nato, da nekaj odnese od tekme tako za lestvico kot za moralo.

Dopo tre giornate del campionato italiano serie A1 di hockey in line il Kwins Polet occupa ancora l'ultima posizione a 0 punti in coabitazione coi Mammuth Roma. La scomoda posizione è frutto di tre sconfitte rimediate contro il Monleale, il Cittadella e la Molinese. "Ci aspettavamo che l'impatto con la massima serie" afferma il DS "fosse difficile; la differenza di valori tra le serie inferiori e quella di A1 è ancora notevole. Molti sono i giocatori che qui vi militano che provengono dall'hockey ghiaccio, tradizionalmente di un livello superiore, o da stati esteri, come il caso dei forti americani del Cittadella. Mi aspettavo, però, che i ragazzi nero - arancio mostrassero le loro capacità di gioco collettivo, che hanno caratterizzato la scorsa stagione, almeno in incontri con formazioni non eccelse, come nel caso della Molinese. " Secondo coach Rusanov i triestini sono ancora in soggezione di fronte agli avversari, pur non avendone motivo. "Il problema, quindi," secondo l'allenatore " più che atletico o tecnico è psicologico ed una vittoria in tempi brevi servirebbe per dar morale alla squadra. La sosta di campionato ha sicuramente giovato ai miei giocatori che, spero, abbiano ritrovato le giuste motivazioni." Ottimista il capitano Davide Battisti che dimostra grande fiducia nei suoi compagni. "In fondo" afferma "sono pur sempre solo tre sconfitte che, anche se pesano, non condizionano un campionato nel quale una sola squadra verrà retrocessa; e noi questo obiettivo abbiamo: di rimanere in serie A1. Dobbiamo lavorare con umiltà, ma senza timori reverenziali verso nessuno. E magari già la prossima partita, in quel di Asiago, sarà l'occasione buona per un pronto riscatto."