Tudi v Asiagu poraz - Sconfitta anche ad Asiago

Asiago Vipers: 5

ZKB Kwins: 3

ZKB Kwins: Gallessi, Biason, Battisti (2), Poloni, Mariotto, Grusovin (1), Hididou, Cavalieri G., Cavalieri P., Degano, De Wonderweid, Fabietti.

Zopet poraz za Poletovce na gostovanju v Asiagu. Končni rezultat tekme je bil tokrat 5 proti 3 za domače, ampak so tokrat Poletovci dokazali, da so na pravi poti, da zopet prikažejo igro, ki jo je bilo videti skozi celotno lansko sezono. Kwinsi so prišli prvi do gola z mladim Grusovinom a jih je Asiago takoj dohitel. Takoj za tem gol kapetana Battistija in zopet izenačenje Asiaga. Prvi polčas se je zaključil z rezultatom 2 proti 2. Tudi v drugem delu tekme so se ekipe zasledovale z rezultatom dokler ni prišlo do izključitve kapetana zaradi protestov in je lahko Asiago podaljšal in na koncu zmagal z dvemi goli razlike. Pravi kapetan : " Zgrešil sem, da sem prigovarjal na izbire sodnika, ampak v ključnem momentu tekme ne prebaviš prekrška, ki ti ga prisodi sodnik, ki ni sledil akciji in niti obrnjen ni bil v smer prekrška. V našem športu ni televizijskega posnetka, s katerim lahko sodnika obtožiš in gredo skratka stvari tako kot nekateri sodniki hočejo." Kljub porazu ostajajo Kwinsi zadnji na lestvici prav kot Mamuti iz Rima, a tudi ostali sotekmeci niso tako daleč, da bi lahko rekli da je vse zamujeno. Prvenstvo ostaja vsekakor še zelo dolgo. V soboto bodo igrali Poletovci ob 20.30 na Pikelcu proti lanskemu prvaku in še neporaženemu Milanu.  Lestvica A1

Ancora una sconfitta per lo ZKB Polet impegnato in trasferta ad Asiago. L'incontro finisce per 5 a 3, ma i triestini dimostrano di essere sulla strada giusta per ritornare ad essere la squadra ammirata lo scorso anno. Per primi a rete con Grusovin, vengono raggiunti dagli asiaghesi, tornano in vantaggio con Battisti, ma ancora una volta i veneti reagiscono ed il primo tempo si chiude sul 2 a 2. Anche il secondo tempo vede le squadre rincorrersi nel punteggio - due reti asiaghesi seguite da un'altra del capitano Battisti -  e a 2 minuti dalla fine l'Asiago è avanti di un gol. Sempre il capitano Battisti, protagonista nel bene e nel male, viene però espulso per proteste e i triestini, che tentano il tutto per tutto giocando senza portiere, ma con l'uomo in più in attacco, non trovano il pareggio bensì la quinta rete a sfavore. "Certamente ho sbagliato a protestare" commenta il capitano " ma farsi assegnare un fallo, nel momento topico dell'incontro, da un arbitro che voltava le spalle all'azione è proprio difficile da digerire. Purtroppo nel nostro sport non vale la prova televisiva". La contemporanea sconfitta dei Mammuth Roma sancisce la coabitazione dei romani e dei triestini all'ultimo posto con 0 punti, ma anche che altre formazioni non sono ancora troppo distanti da raggiungere e che il campionato è ancora tutto da giocare. Sabato alle 20.30 la partita in casa contro l'imbattuto Milano Quanta. Classifica A1