Mladi pobalini rasejo - Le piccole pesti crescono

U14

Prijatelj Riccardo je prav lepo definiral na straneh Piccola naše mlado moštvo U14 in njihov izjemen uspeh z besedo "Fantastici".  Ta rezultat je namenjen tistim, ki so mislili in upali, da bodo z ekipami, ki so jih nazadnje okrepili z ne prav lokalnimi igralci, premagali Konjičke in prišli do kvalifikacije v državni finale. V kategoriji U16 so igrali prav isti igralci in še Sindici, ki je edini U16 iz naših vrst. Na pomoč so prišle dekleta umetnostnega kotalkanja, ker drugače ne bi bilo dovolj igralcev za prvenstvo in prav tem se danes zahvaljujemo, ker so bile na razpolago klubu in ekipi. In naj omenimo še najmlajše (U10), ki so šele letos začeli z rolanjem in zbivanjem pucka po igrišču. V njihovih očeh se že vidi borbenost in srečo do tega našega športa, ki jim ne bo doprinesel ne denarja ne slave kot nekatere druge panoge ampak prava športna zadoščenja ki so neprecenljiva. SB

In un articolo “ispirato” il nostro amico Riccardo, sulle pagine del “Piccolo” ha commentato perfettamente il magnifico percorso sportivo della nostra giovanile impegnata nel campionato U14. Poco da aggiungere se non: “Fantastici!”. Alla faccia di chi pensava che altri, forti di aiuti non proprio casalinghi, avrebbero sgominato il campo. Penso, però, che oggi vadano spese qui due parole per le altre giovanili. L’U16, ovvero gli stessi della categoria inferiore rinforzati da Sindici, l’unico dell’età giusta, e da qualche simpatica signorina (avevo scritto ragazzina, ma non me lo avreste perdonato) presa a prestito dal pattinaggio artistico, giusto perché bisognava avere un numero minimo di atleti per far partecipare la squadra al campionato. Bravi: vi siete sacrificati perché serviva iscrivere anche questa squadra e voi vi siete messi al servizio della società: grazie di cuore! E poi i piccolini, quelli che i pattini li hanno appena messi, che devono ancora pensare a stare in piedi, altro che segnare. Eppure la voglia, l’agonismo ci sono già tutti, e con essi la felicità che brilla nei vostri occhi. Bravissimi anche voi e credetemi: se continuerete così non avrete i soldi di sport più noti, non avrete lo spazio mediatico dei soliti noti, ma proverete le soddisfazioni vere dello sport. E quelle sono impagabili. SB