Prvi domači poraz za Kwinse v A1 ligi - Prima sconfitta in casa per i Kwins in A1

ZKB Kwins: 2

Ghosts Padova: 6

ZKB Kwins: Biason, Monteleone M., Mariotto (1), Fumagalli, Grusovin, Dakskobler, Pezzetta (1), Cavalieri, Monteleone D., De Wonderweid, Fabietti, Battisti, Zol, Poloni.

Na prvi domači tekmi letošnjega prvenstva so Poletovci doživeli poraz proti Padovi z rezultatom 2 proti 6. Po prvem delu tekme, ki so ga Kwinsi odigrali zelo uravnovešeno, je bil rezultat izenačen na 2 proti 2. V drugi polovici tekme so prišli Poletovci na igrišče nekoncentrirani, tako, da ni jim bilo mogoče ustvarjati igre in niti protinapadov, zaradi mnogih napak v obrambi. Nič kaj posebno močna Padova pa je na napakah domačih in s pomočjo Nahtigala (ex Polet) gradila in tudi dosegla zmago. Po tekmi je komentiral kapetan Battisti: " naveličan sem izgubljati tekme na tak način!!! " pa tudi predsednik Samo Kokorovec je po tekmi dejal, da smo prišli do tega, da mora trener narediti nekatere radikalne spremembe v ekipi kot na primer nuditi več možnosti najmlajšim igralcem, saj so bili ravno ti tokrat edina pozitivna plat tekme. Odlično je odigral prvo domačo tekmo mladi Pezzetta iz Buje (Taurus Buja), ki je prišel tudi prvič do gola v najvišji ligi. Dobro sta se iskazala tudi prvič skupaj v obrambi Blaž Dakskobler in Davide Battisti. Trener Rusanov ima sedaj teden časa, da stvari spremeni na boljše, ker se bodo drugače dolgoletni zelo dobri odnosi med trenerjem in klubom začeli počasi slabšati.

Amaro esordio casalingo per i Kwins Polet che soccombono per 6 a 2 contro il Padova. Dopo un primo tempo giocato sostanzialmente alla pari e conclusosi sul 2 a 2 i triestini, nella ripresa, sembrano perdere lucidità, commettono troppi errori in difesa e non riescono ad affondare le azioni offensive per giungere al gol. Per contro un Padova non eccezionale gioca con tranquillità affidandosi alle solite invenzioni dello sloveno Nahtigal, già giocatore del Polet. "Sono stufo di perdere così!" l'amaro commento a fine partita di un furioso Battisti, capitano della squadra locale, mentre il Presidente Samo Kokorovec ritiene che sia giunto il momento di pretendere dal coach qualche cambiamento, magari dando più spazio ai giovani. In effetti le uniche novità positive vengono proprio dai più giovani schierati in campo, capaci di impensierire il Padova con un gioco veloce e determinato. Ottimo l'esordio casalingo nella massima serie del giovane Pezzetta, atleta proveniente dal vivaio dei Taurus di Buja, autore di una pregevole marcatura. Buono anche l'affiatamento dimostrato già nel primo incontro tra lo sloveno Dakskobler e Battisti schierati assieme nella prima linea difensiva. Ora il coach Rusanov ha una settimana di tempo per inventare qualcosa e rendere più competitiva la sua squadra, anche perché, in caso contrario, la pluriennale fiducia che contraddistingue i rapporti fra la Società e il suo allenatore potrebbe cominciare ad incrinarsi.