NEWS HOCKEY
Prvi domači poraz za Kwinse v A1 ligi - Prima sconfitta in casa per i Kwins in A1

ZKB Kwins: 2

Ghosts Padova: 6

ZKB Kwins: Biason, Monteleone M., Mariotto (1), Fumagalli, Grusovin, Dakskobler, Pezzetta (1), Cavalieri, Monteleone D., De Wonderweid, Fabietti, Battisti, Zol, Poloni.

Na prvi domači tekmi letošnjega prvenstva so Poletovci doživeli poraz proti Padovi z rezultatom 2 proti 6. Po prvem delu tekme, ki so ga Kwinsi odigrali zelo uravnovešeno, je bil rezultat izenačen na 2 proti 2. V drugi polovici tekme so prišli Poletovci na igrišče nekoncentrirani, tako, da ni jim bilo mogoče ustvarjati igre in niti protinapadov, zaradi mnogih napak v obrambi. Nič kaj posebno močna Padova pa je na napakah domačih in s pomočjo Nahtigala (ex Polet) gradila in tudi dosegla zmago. Po tekmi je komentiral kapetan Battisti: " naveličan sem izgubljati tekme na tak način!!! " pa tudi predsednik Samo Kokorovec je po tekmi dejal, da smo prišli do tega, da mora trener narediti nekatere radikalne spremembe v ekipi kot na primer nuditi več možnosti najmlajšim igralcem, saj so bili ravno ti tokrat edina pozitivna plat tekme. Odlično je odigral prvo domačo tekmo mladi Pezzetta iz Buje (Taurus Buja), ki je prišel tudi prvič do gola v najvišji ligi. Dobro sta se iskazala tudi prvič skupaj v obrambi Blaž Dakskobler in Davide Battisti. Trener Rusanov ima sedaj teden časa, da stvari spremeni na boljše, ker se bodo drugače dolgoletni zelo dobri odnosi med trenerjem in klubom začeli počasi slabšati.

Amaro esordio casalingo per i Kwins Polet che soccombono per 6 a 2 contro il Padova. Dopo un primo tempo giocato sostanzialmente alla pari e conclusosi sul 2 a 2 i triestini, nella ripresa, sembrano perdere lucidità, commettono troppi errori in difesa e non riescono ad affondare le azioni offensive per giungere al gol. Per contro un Padova non eccezionale gioca con tranquillità affidandosi alle solite invenzioni dello sloveno Nahtigal, già giocatore del Polet. "Sono stufo di perdere così!" l'amaro commento a fine partita di un furioso Battisti, capitano della squadra locale, mentre il Presidente Samo Kokorovec ritiene che sia giunto il momento di pretendere dal coach qualche cambiamento, magari dando più spazio ai giovani. In effetti le uniche novità positive vengono proprio dai più giovani schierati in campo, capaci di impensierire il Padova con un gioco veloce e determinato. Ottimo l'esordio casalingo nella massima serie del giovane Pezzetta, atleta proveniente dal vivaio dei Taurus di Buja, autore di una pregevole marcatura. Buono anche l'affiatamento dimostrato già nel primo incontro tra lo sloveno Dakskobler e Battisti schierati assieme nella prima linea difensiva. Ora il coach Rusanov ha una settimana di tempo per inventare qualcosa e rendere più competitiva la sua squadra, anche perché, in caso contrario, la pluriennale fiducia che contraddistingue i rapporti fra la Società e il suo allenatore potrebbe cominciare ad incrinarsi.

 
Začne se prvenstvo A1 2015 - Incomincia il campionato di A1 2015

V soboto 3. oktobra se začne državno prvenstvo A1 lige v inline hokeju. Ta sezona bo privedla do določenih sprememb v sklopu federacije in sicer razdelitev vseh ekip v 3 prvenstva in sicer A, B in C lige. V A ligi bo naslednjo sezono 14 ekip. Prvih osem ekip letošnje sezone bo odigralo play off in bodo avtomatično naslednjo sezono v prvi ligi, skupaj s prvimi štirimi ekipami A2 lige. Za zadnje dve preostali mesti bodo igrale deveta in deseta ekipa A1 lige in pa peta in šesta A2 lige v obliki play outa. V prvi ligi bodo letos igrale naslednje ekipe: Milano, Cittadella, Vicenza, Molinese, Asiago, Monleale, Verona, Padova, Forlì in seveda Polet di Trsta. Polet začenja letošnjo sezono v isti postavi kot lani, le, da koga letos ne bo zaradi delavnih obveznosti. Ekipi sta se pridružila slovenski hokejist Blaž Dakskobler iz Tolmina in Marco Peruzzi iz Arezza. Slednji je golman državne raprezentance in bo prišel na pomoč le na kako zunanjo tekmo. Cilj sezone je vsekakor obstanek v ligi in po možnosti se izbegniti play outu. Možna bi bila tudi varjanta, da se ekipi pridruži še drugi slovenski hokejist, a odvisno je kakšna bo ekonomska možnost v teku sezone. V soboto bodo Kwinsi igrali prvo težko tekmo in sicer v Milanu proti lanskim državnim prvakom.

Inizia sabato 3 ottobre il campionato italiano di hockey in line, serie A1, con una stagione di transizione che porterà all'assetto definitivo dei campionati, organizzati in tre serie, la A, la B e la C, con la serie A composta da 14 squadre. Le prime otto squadre classificate nella regular season del campionato di A1 di quest'anno disputeranno i play off scudetto e saranno automaticamente inserite nella serie A della prossima stagione assieme alle quattro prime classificate del campionato di A2. Per gli ultimi due posti si scontreranno in incontri di play out la nona e la decima di A1 con la quinta e la sesta di A2. Il campionato di A1 2015/2016 vedrà la partecipazione di Milano, Cittadella, Vicenza, Molinese, Asiago, Monleale, Verona, Padova, Forlì e, unica squadra regionale, il Polet di Trieste. In questo campionato il Polet si presenta con la stessa ossatura dello scorso campionato, salvo qualche abbandono per motivi lavorativi, ma con il tesseramento dello sloveno Dakskobler Blaz e del portiere, già nazionale, Marco Peruzzi che però sarà probabilmente disponibile solo nelle partite in trasferta. Gli obiettivi dei triestini per questa stagione sono di giungere al più presto alla quota salvezza, magari evitando i play out, anche se le altre formazioni sono indubbiamente tutte di alto livello. In ambienti societari si mormora di un ulteriore rinforzo possibile, un bomber sloveno di altissima qualità, condizionato, però, dalle disponibilità economiche. Si inizia sabato 3 ottobre e i triestini sono chiamati al confronto più difficile di tutta la stagione: la trasferta a Milano, in casa dei Campioni d'Italia, candidati a ripetere anche quest'anno lo stesso risultato.

 
Mladi pobalini rasejo - Le piccole pesti crescono

U14

Prijatelj Riccardo je prav lepo definiral na straneh Piccola naše mlado moštvo U14 in njihov izjemen uspeh z besedo "Fantastici".  Ta rezultat je namenjen tistim, ki so mislili in upali, da bodo z ekipami, ki so jih nazadnje okrepili z ne prav lokalnimi igralci, premagali Konjičke in prišli do kvalifikacije v državni finale. V kategoriji U16 so igrali prav isti igralci in še Sindici, ki je edini U16 iz naših vrst. Na pomoč so prišle dekleta umetnostnega kotalkanja, ker drugače ne bi bilo dovolj igralcev za prvenstvo in prav tem se danes zahvaljujemo, ker so bile na razpolago klubu in ekipi. In naj omenimo še najmlajše (U10), ki so šele letos začeli z rolanjem in zbivanjem pucka po igrišču. V njihovih očeh se že vidi borbenost in srečo do tega našega športa, ki jim ne bo doprinesel ne denarja ne slave kot nekatere druge panoge ampak prava športna zadoščenja ki so neprecenljiva. SB

In un articolo “ispirato” il nostro amico Riccardo, sulle pagine del “Piccolo” ha commentato perfettamente il magnifico percorso sportivo della nostra giovanile impegnata nel campionato U14. Poco da aggiungere se non: “Fantastici!”. Alla faccia di chi pensava che altri, forti di aiuti non proprio casalinghi, avrebbero sgominato il campo. Penso, però, che oggi vadano spese qui due parole per le altre giovanili. L’U16, ovvero gli stessi della categoria inferiore rinforzati da Sindici, l’unico dell’età giusta, e da qualche simpatica signorina (avevo scritto ragazzina, ma non me lo avreste perdonato) presa a prestito dal pattinaggio artistico, giusto perché bisognava avere un numero minimo di atleti per far partecipare la squadra al campionato. Bravi: vi siete sacrificati perché serviva iscrivere anche questa squadra e voi vi siete messi al servizio della società: grazie di cuore! E poi i piccolini, quelli che i pattini li hanno appena messi, che devono ancora pensare a stare in piedi, altro che segnare. Eppure la voglia, l’agonismo ci sono già tutti, e con essi la felicità che brilla nei vostri occhi. Bravissimi anche voi e credetemi: se continuerete così non avrete i soldi di sport più noti, non avrete lo spazio mediatico dei soliti noti, ma proverete le soddisfazioni vere dello sport. E quelle sono impagabili. SB

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 39