NEWS HOCKEY
Poraz z Asiagom - Sconfitta con l'Asiago

Zkb Kwins Trst Trieste: 1

Asiago Vipers: 7

Zkb Kwins: 1 Štrasnik, Jugovic, Montenesi, Facchini, Kokorovec, Rebez, Berquier, Fabietti, De Iaco, Corazza, Poloni, P. Cavalieri, Battisti, Vocchi, Viola, Gallessi.

Asiago Vipers: F. Tessari. Tomasello, Rossi, 1 Frigo, 1 S. Stella, N. Tessari, Mantese, 1 Rigoni, 1 Petrone, 3 Comencini, G. Stella, Penko.

Arbitri-Sodnika: Soraperra e Sirok

Prvi polčas Primo tempo: 0-4

Težka tekma, s predvidenim , vendarle bolečim porazom v soboto na domačem igrišču za Kwinse. Tekma se je začela z enourno zamudo zaradi slabih razmer na cesti. Zaradi nepozornosti domačih v obrambi so Veneti takoj povedli z 0-1. Nato je bila tekma dokaj uravnovešena in igralci Asiaga niso uspeli vsiliti svoje igre. Zaradi prekrškov pa so domači  dalj časa igrali z igralcem manj, tako da se niso uspeli upirati močni gostujoči ekipi. "Igralci Asiaga so zelo hitri, podaje so točne in hitre. V power playu so gotovo najboljša ekipa prvensta", je komentiral Samo Kokorovec. Tržačani bi dvakrat skoraj remizirali, Strašnikov strel v prazna vrata je vratar vendarlr zaustavil, natslednji stral pa se je odbil od vratnice. Igralci Asiaga so bili nato  uspešni v power playu, Poletovci pa v napadu niso bili dovolj učinkovitii.V drugem polčasu so domači pospešili tempo, čeprav so bili do Asiaga mogoče preveč obzirni. Dvakrat so zadeli vratnico, nato so se z vso silo upirali med naslednjihm penalty killingom. Po dodatni izključitvi zaradi prekrška klopi  so igralci Asiaga ponovno izkoristili priložnost in povedli 6:0. Kljub številnim možnostim za zadetek so Openci uspeli šele na koncu izigrati vratarja Stello in s Strašnikom doseči gol v 34. minuti.Naslednji teden bo  počiteki. Tekme se bodo nadaljevale 9. januarja, ko bodo Kwinsi igrali doma z Arezzom.

Partita difficile, con una sconfitta preventivata ma non per questo meno dolorosa, sabato sera, in casa, per i Zkb Kwins. La sfida è iniziata con un'ora di ritardo, a causa dei problemi incontrati lungo la strada dai veneti, ma soprattutto con con una grande disattenzione in fase difensiva, che ha regalato un 1-0 davvero facile ai veneti. Poi l’andamento del gioco è stato piuttosto regolare, senza che l’Asiago riuscisse ad imporre il suo gioco. A rendere il tutto più facile agli asiaghesi, però, ci hanno pensato i penalty killing: in inferiorità numerica i Kwins non sono riusciti a reggere il confronto con lo squadrone veneto, subendo. “L’Asiago si sposta molto velocemente, rendendosi davvero pericoloso con passaggi precisissimi e rapidi. E sono indubbiamente i migliori in power play di tutto il campionato”, ha commentato Samo Kokorovec. Sull’1-0 i triestini hanno rischiato il pareggio, due volte, con Štrasnik, che prima ha tirato a porta libera, facendosi parare, e poi ha preso un palo. Sono andati a segno, invece, i gol su power play dell’Asiago, che è riuscito a concretizzare al meglio, mentre i Kwins hanno avuto ottime occasioni che non hanno saputo sfruttare.
Nel secondo tempo i triestini hanno aumentato il ritmo di gioco, anche se era sempre piuttosto evidente il rispetto, in campo, per l’Asiago. Con un pizzico di sfortuna i Kwins hanno colpito altri due pali, resistendo, con grande caparbietà, per un altro penalty killing. Poi, dopo un’ulteriore penalità, dovuta alle proteste della panchina, è arrivato un’ altra occasione di power play per i veneti. L’Asiago ne ha approfittato, passando sul 6-0 nonostante i Kwins continuassero a giocare con determinazione e grande impegno. Alla fine, nonostante le tante occasioni per andare in gol, i triestini sono riusciti a superare la difesa del portiere Stella solo una volta al 34.o minuto, con Štrasnik. Ma ormai era troppo tardi per recuperare.
La prossima settimana il campionato sarà fermo per un turno di riposo. Si riprenderà a giocare il 9 gennaio quando i Zkb Kwins affronteranno in casa l’Arezzo.

 
Prva zmaga U15 - Prima vittoria per l'U15

Martin Grusovin

Polet: 9

Tergeste: 0

Polet: Biason, 2 Grusovin, 3 Zol, Ballarin, 4 Speranza, Panizon, Baldo, Robelli
Tergeste: Mattiussi, Kosmač, Magnanuco, Monteleone D., Monteleone M., Ovsec, Zappetti S., Zappetti M., Asberg.

V nedeljo so debutirali tudi U15. Pa še kako uspešno!
Prevladali so od prve minute do zadnje sekunde mestnega derbija v prvem krogu prvenstva U15. Pred začetkom si nihče ne bi mogel predstavljati take razlike med ekipama, saj so bili nekateri igralci nasprotnega moštva dobro znani (nekateri namreč prihajajo iz vrst Poleta). Tekma pa je bila povsem enosmerna. Tergeste je bil povsem brez možnosti, njegovi redki protinapadi so bili individualni in izolirani. Povsem drugačna je bila igra Ferjaničevih varovancev, ki so igrali natančno in s skupinskimi akcijami.  Na začetku so bili nekoliko zadržani, po prvem gole Giovanne Speranze v 6. minuti pa so se razigrali in pokazali res lep hokej. Režiser ekipe in vodja igre Martin Grusovin je ustvarjal zmagovite predložke za svoje soigralce. Poleg Grusovina so se med strelce zapisali še Speranza in odlični Zol, ki se razvija v odličnega napadalca.
Omembe vreden je tudi dosežek mladega Poletovega vratarja Lorenza Biasona, ki je branil svoja vrata res učinkovito. Zanj je bil debut brez gola!

Esordio domenica anche per la U15. Ma col botto!
E’ stata infatti dominata dal primo minuto all’ultimo secondo, la sfida stracittadina valida per la prima giornata del campionato U15. Alla vigilia non ci si poteva immaginare un tale divario tra le due compagini, anche perché si conoscevano bene alcuni dei giocatori avversari, assolutamente da non sottovalutare (diversi infatti provengono dal Polet). La partita si è giocata invece a senso unico. Non c’è stata alcuna possibilità per il Tergeste, che si limitava a timidi contropiedi il più delle volte con azioni solitarie e isolate. Tutt’altro invece il gioco fatto vedere dai ragazzi di Ferjanič, che giocavano con passaggi precisi e azioni corali. All'inizio sembravano alquanto impacciati in effetti, ma dopo il primo gol al 6° minuto di Giovanna Speranza, l'intera squadra si è sciolta e ha fatto vedere veramente un bel hockey. Il regista della squadra e trascinatore del gioco Martin Grusovin, ha creato passaggi vincenti ai suoi compagni. In gol sono andati infatti oltre a Grusovin, Speranza ed un ottimo Zol, che in attacco sta crescendo a vista d'occhio.
Da segnalare inoltre un'ottima prestazione del giovane portiere del Polet Lorenzo Biason, che in un paio di occasioni ha salvato la sua porta in modo veramente convincente. Per lui esordio senza gol!

 
Prekrški so pokopali ekipo U20 - I troppi falli affondano la U20

Cittadella: 3

Polet: 2

Polet: Viola, Perossa, Zampa, Sironich, Cavalieri P., Vocchi, Acquafresca, Cattonar, Pompili, Marsilli, Airey

Ta konec tedna sta bili poleg tekme v A1 ligi še dve pomembni tekmi v mladinskih kategorijah.
V soboto zvečer je svoje prvenstvo  v Cittadelli začela tudi ekipa U-20.
Cittadella že več let slovi po dobrih ekipah U-20 in U-23, saj deluje na območju, ki je blizu zimskim središčem, kjer se igra hokej na ledu. Tekma je bila torej že vnaprej zelo težka, zadeva pa se je še dodatno zapletla, ker je istočasno igrala tudi prva ekipa v A1 ligi (številni igralci namreč igrajo v obeh prvenstvih).
Ekipa je torej igrala brez strelca Berquiera, Acquafresca se je komaj vrnil po 2 tednih odsotnosti zaradi gripe, na srečo je okreval Sironich, navzočnost katerega je bila do zadnjega v dvomu.
Tekmo so igralci začeli s pravo odločnostjo. Na koncu prvega polčasa je bil rezultat 2:2, čeprav so Poletovci imeli tekmo ves čas v svojih rokah. Oba Citadellina gola sta namreč padla, ko je Polet igral z dvema igralcema (4-2) in z enim igralcem manj. 
Tudi v drugem polčasu so igro vodili oranžni, a Cittadella je bila ponovno uspešna v pawer playu. Prekrški so Poletovcem zaprli pot do zmage. Potrebno bo torej omejiti število prekrškov ali znatno izboljšati igro v penalty killingu.

Nell’ultimo week end, oltre alla partita di A1 dei ZKB Kwins, ci sono stati altri due incontri molto importanti che però interessavano il settore giovanile.
Sabato sera, a Cittadella, ha esordito la squadra under 20, nel rispettivo campionato.
Il Cittadella è da anni considerata una società, che sforna ottime squadre a livello under 20 e 23, anche grazie alla vicinanza di centri dove si pratica l’hockey ghiaccio. Si prospettava quindi una partita già di per sé difficile, resa ancor più complicata, vista la sovrapposizione con la partita dell’A1 (nella squadra in A1 militano diversi giocatori U20).
La squadra si è quindi presentata senza il bomber Berquier, con Acquafresca appena rientrato da una pausa di 2 settimane dovuta all’influenza, ha però ritrovato miracolosamete Sironich, dato per assente per malattia fino a poche ore prima.
La partita è stata affrontata con la giusta determinazione. Il primo tempo si è chiuso con il punteggio di 2-2, nonostante i ragazzi del Polet abbiano dominato il gioco. I due goal che hanno portato al pareggio il Cittadella sono stati segnati infatti in doppia superiorità (4-2) il primo ed in superiorità il secondo.
Pure il secondo tempo è stato gestito dai nero arancio, ma il gol è arrivato per il Cittadella di nuovo su un power play. Che dire. I troppi falli hanno affossato le speranze di vittoria dei ragazzi di Ferjanič. Questa è probabilmente la migliore lettura di questa partita. Bisognerà quindi o diminuire i falli o migliorare notevolmente il gioco in penalty killing.

 
<< Inizio < Prec. 31 32 33 34 35 36 37 38 39 Succ. > Fine >>

Pagina 34 di 39